martedì 3 luglio 2018

Performance portafoglio: primo semestre 2018

La prima metà dell’anno è stata positiva, con un rendimento di +7,6% (rispetto a +0,2% per il benchmark “classico” MSCI EMU Small/Mid caps ed a +5,9% per quello più corretto di Inflazione + 10%), in parte dovuto all’apprezzamento dei titoli denominati in valute diverse da EUR.

I migliori contribuenti sono state le due special situations (KazMunaiGas, venduta, ed Altice), il paniere pescicolturale norvegese (Austevoll e Bakkafrost), ma anche titoli storici come Grenkeleasing e Cie du Bois Sauvage.

Dall’inizio nel 2014 ad oggi, il rendimento cumulato è stato di +99% (+16,6% annualizzato) rispetto al +60% di entrambi i benchmark (circa +11% annualizzato).

Nel dettaglio, questa è stata la performance di ogni titolo.
Infine, questa è la composizione attuale del portafoglio:
Titoli sotto “osservazione”, per vari motivi:
  • Raven Property: ha cambiato nome da Raven Russia e continua il buyback delle azioni ordinarie, ma finanziato principalmente attraverso l’emissione di nuove preferred perpetual shares. Quest’ultime hanno ancora uno yield di oltre 8% (in GBP) e sarebbero state di gran lunga l’investimento migliore.
  • Total Produce: a febbraio ha emesso 63 milioni di nuove azioni (20% del capitale pre-aumento) al prezzo di €2,3 per un totale di €145 milioni per finanziare l’acquisizione del 45% di Dole Food Company per $300 milioni (€240 milioni). Da monitorare.
  • Spice Private Equity: ha ridotto ulteriormente gli investimenti in fondi per aumentare quelli diretti (4 nuove aziende acquisite tra 2017 e 2018) e ha annunciato un programma di dividendi a partire dal 2019 con un dividend yield atteso di circa 3,5%. Il buyback iniziato nel 2017 e concluso ad aprile ha portato al riacquisto di addirittura lo 0,06% delle azioni… Sembra essere svanita la possibilità (speranza?) che l’azienda venisse liquidata una volta ceduti tutti i legacy assets. Anche questa da monitorare.
  • Altice: già discussa qui, rimane da decidere cosa fare con Altice US (o anche tutta la posizione).
  • Riverstone Energy: la cessione di uno degli investimenti (Three Rivers III) ha portato ad un IRR di 49% ed un multiplo sul capitale investito di 2,2x, ma è stata fatta al valore di bilancio, quindi senza nessun miglioramento del NAV.
Le prossime settimane potrebbero portare ad una (parziale) ristrutturazione del portafoglio: ci sono alcune opportunità che continuo a seguire, sia tra “boring hidden champions” che special situations (i suggerimenti sono come sempre benvenuti).

9 commenti:

  1. Beh, che dire, complimenti!! Questo semestre è stato abbastanza difficile, pochi gestori possono vantare queste performance!

    Per quanto riguarda i suggerimenti.... mi permetto di suggerire "una domanda". Aziende come Banca Sistema / Banca Ifis quotano a prezzi davvero interessanti, ma pagano il fatto di essere italiane. Ritieni che sia meglio continuare a girare al largo?

    Su banca sistema leggevo che il nuovo trattamento degli assorbimenti patrimoniali delle operazioni di cessione del quinto potrebbero far aumentare il CET1 di oltre 1 punto. Il tutto si aggiunge a quotazioni già moltyo molto a sconto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie, ma chiunque ha investito extra-euro probabilmente ha fatto bene.

      Banca IFIS l'ho analizzata tempo fa e mi sono preso dell'incompetente perchè l'avevo ritenuta costosa... Oggi tratta a P/E 8x e P/BV 1x: ma rimane il "dubbio" su quei €620 ml di guadagno sull'acquisizione di Interbanca (“Bargain su acquisizione partecipazione”). Possibile che GE abbia venduto per €160 ml quello che Banca IFIS dice vale quasi €800 ml? Se questi assets non sono così buoni il P/BV sale a 1,9x. Ed il business degli NPL oggi è molto più competitivo.

      Banca Sistema ogni tanto la guardo e mi sorprendo dei bassi multipli rispetto a ROE: ci deve essere qualcosa che non la fa piacere al mercato ma che a me sfugge.

      Elimina
    2. Mai scritto né pensato che lei sia "incopetente"!
      Ero solo seccato perché cancellava i miei commenti e, conoscendola poco, pensavo fosse il solito blogger fanfarone che cancella i commenti dove non c'ha azzeccato.

      Mi scuso ancora per questo!

      Il sig. Claudio non sono io.

      Un saluto!

      Elimina
    3. Non ho mai voluto che questo blog fosse una vetrina per far vedere quanto ci “azzecco”, soprattutto nel breve. Esiste una differenza enorme tra dire “compra questo!” (qualsiasi sia la tesi sottostante) e gestire un portafoglio: nel primo caso ci si può “azzeccare”, nel secondo vanno fatte molte altre considerazioni. È questo il motivo per il quale ci sono milioni di buoni analisti ma i bravi investitori sono forse un centinaio (a scanso di equivoci io non sono tra questi).

      I tuoi commenti sono stati cancellati perché erano del tipo “Incompetente, guarda Banca IFIS dov’è ora!” (se non peggio…): non ho molta voglia di star dietro a chi non si sforza di leggere cosa scrivo e si limita a vedere se il consiglio è compra/vendi, ed ancor meno a chi confonde l’andamento del prezzo di mercato con una decisione ponderata di comprare/non comprare qualcosa, decisione che può essere ovviamente anche sbagliata. Queste discussioni le lascio volentieri ai vari forum a questo dedicati.

      Al contrario, le segnalazioni di errori nelle analisi o nella comprensione di un titolo/settore sono sempre benvenute: quando hai fatto critiche costruttive i tuoi commenti non sono stati rimossi, e ti ho sempre risposto.

      Comunque apprezzo le tue considerazioni.

      Elimina
  2. Buongiorno Matteo,

    E' un piacere leggere i tuoi articoli e complimenti per le performance.

    Vorrei chiederti due consigli:

    1- Hai mai analizzato o considerato En+/ Rusal aziende controllate da societa' di Mr Deripaska?
    Ho provato a comprare con IB sia su Londra che su Hong Kong ma non mi fa comprare per via delle sanzioni. Conosci un metodo alternativo per prendere posizione a parte creare un account con un broker russo?

    2- Ho dei google alerts su key words dove penso sia piu' probabile trovare situazioni speciali dove il mercato ancora non e' efficiente (spin off - demerger - privatizations ecc ). Ho notato che in India ci sono state negli ultimi sei mesi una marea di corporate restructuring e special situations e alcune molto interessanti (specialmente i demerger in tre o quattro differenti entita'). Purtroppo anche li non so come fare a prendere posizione. Se hai mai investito in India mi sapresti indicare a chi mi posso rivolgere?

    Grazie in anticipo per il tuo tempo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando è stata quotata qualche mese fa, EN+ trattava a premio rispetto alla somma degli assets sottostanti, adesso che si è dimezzata non so, ma preferisco non addentrarmi nella corporate governance delle aziende russe.

      e non ho idea di come comprare direttamente in Russia o India, non ne ho mai avuto necessità

      Elimina
  3. La cosa che mi colpisce e' che solo il valore di mercato della partecipazione di Rusal in Norilsk Nickel (28%) equivale a piu' di US$8.2B.

    RispondiElimina
  4. per BETT c'è una fusione nell'aria. Nonostante l'illiquidità del titolo il mercato è nervoso. Venti contrari ai piccoli azionisti? time to sell?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, con Brunni-Bahnen, che se non ho capito male copre l'altro versante della valle dove è situata Engelberg.

      per il momento hanno detto che stanno discutendo, non so se vogliano "fregare" i piccoli azionisti

      Elimina