lunedì 9 settembre 2019

Deutsche Bank: finalmente investibile?

La storia recente di Deutsche Bank (DBK:GR) è ben nota: dal tentativo di competere con le migliori investment bank americane ai problemi sul mercato domestico e vari scandali (riciclaggio, collusione su Libor, violazione di sanzioni, … ).

Per anni si è detto che DB fosse “non-investibile”, una black box di difficile comprensione e con una cultura tossica che è costata oltre $10 miliardi in multe ed ancora di più in reputazione. Tuttavia, non si può ignorare l’andamento del prezzo di mercato, ai minimi dai tempi della riunificazione delle due Germanie.



lunedì 5 agosto 2019

Stupid things fund managers do…

L’immagine qui sotto riporta i risultati della ri-elezione del consiglio di amministrazione di Colfax (CFX:US), un’azienda industriale americana. Tutti hanno ricevuto il solito consenso di 98% (e la logica già sfugge vista la performance degli ultimi 5 anni), con l’eccezione di un certo Thomas Gayner, che ha ricevuto ben 45% di voti contrari: forse la colpa dei risultati recenti è proprio sua!

mercoledì 24 luglio 2019

Bio-on: "house of cards"?

Altra notizia di oggi molto interessante: Quintessential Capital Management ha accusato accusato Bio-On (ON:IM) di essere un castello di carte. Il titolo ha chiuso con una perdita di 10%.

La tesi di QCM (tutti i documenti, alcuni in anche in italiano, sono disponibili qui) è che Bio-On sia "uno schema concepito per far arricchire il management alle spalle degli azionisti, un’azienda solo all’apparenza di successo ma in realtà una bolla basata su tecnologia improbabile e con fatturato simulato grazie ad un network di scatole vuote”. [Tutti questi termini sono presi dal sito di QCM linkato qui sopra].

QCM è famoso per aver rivelato lo scorso anno la truffa di Folli Follie: anche il quel caso di trattava di falsi ricavi.

Aston Martin: interessante “busted IPO” o troppi punti interrogativi?

[Premessa: volevo scrivere di Aston Martin ieri (martedì) – ed avrei fatto un figurone!, poi l’offerta su Atrium ha avuto la precedenza; oggi le azioni hanno chiuso a -26% a causa di previsioni per il 2019 ben inferiori alle attese. Le conclusioni rimangono tuttavia le stesse.]

Aston Martin Lagonda (AML:LN) è la famosa casa automobilistica britannica produttrice delle auto sportive tanto amate da James Bond. Nonostante il marchio molto conosciuto, ha fatto bancarotta ben 7 volte nel corso di poco più di 100 anni di storia e fino ad un paio di anni fa perdeva milioni di sterline.


martedì 23 luglio 2019

Acquisizione di Atrium European Real Estate

Questa mattina ATRS ha annunciato di aver accettato un’offerta di acquisto da parte di NB (2019), una controllata di Gazit-Globe che già possiede il 60% di ATRS. Il prezzo pagato sarà di €3,75 (tutto in contanti), che rappresenta un premio di circa 18% rispetto alla chiusura di ieri di €3,17. Prima della conclusione dell’operazione dovrebbe essere pagato anche un dividendo speciale di €0,60 (ma nessun dividendo ordinario), nel qual caso il prezzo di acquisto sarà ridotto della stessa misura.

La possibilità di un take-over da parte del gruppo di controllo è sempre stata una possibilità, discussa anche nei commenti di alcuni post: io sono uscito qualche settimana fa a €3,3 (pazienza, negli investimenti succede), ma il prezzo convenuto dimostra che nemmeno un acquirente privato vede così tanto valore negli assets sottostanti (o magari si dimostrerà l'affare del secolo?).